Avocado e Dieta

Avocado e Dieta – quello che devi sapere per non sbagliare

Avocado e Dieta – quello che devi sapere

SI PUO’ MANGIARE L’AVOCADO SE SI FA LA DIETA ?

In molti ci chiedono se Avocado e Dieta vanno d’accordo. Bene facciamo un po’ di chiarezza.

L’Avocado è un frutto tropicale che per molto tempo è stato escluso dalle diete poichè molto calorico e ricco di grassi (l’89% delle Kcal totali è fornita dai grassi): 100 gr. di avocado contengono 231 Kcal e 23 gr. di grassi.

A differenza di molti altri frutti tropicali (come cocco e palma) l’avocado contiene però  pochi grassi saturi ed è ricco di acidi grassi mono insaturi, fattore che sembra aiutare a ridurre i livelli di grasso addominale: consumare 1 cucchiaio da tavola di olio di avocado al giorno apporta circa 10 gr. di acidi grassi mono insaturi e aiuta così a prevenire la distribuzione del grasso corporeo a livello addominale.

Le qualità dell’ Avocado associate alla Dieta

Avocado e DietaI grassi mono insaturi contenuti nell’avocado aiutano anche ad assorbire meglio i carotenoidi contenuti nei vegetali, composti salutari che sono associati a un miglioramento della perdita di peso e alla riduzione del grasso. Via libera quindi all’avocado consumato insieme alle verdure in insalata.

L’avocado è inoltre ricco di fitosteroli, composti che aiutano ad abbassare i livelli di Colesterolo “cattivo” (LDL) e trigliceridi nel sangue.

È anche ricco di antiossidanti, soprattutto vitamina E, che aiuta a contrastare i radicali liberi.

L’avoado è ricco di fibre e sembra non aumentare i livelli di zucchero nel sangue, fattori che contribuiscono entrambi a controllare il senso di sazietà. Un recente studio ha infatti dimostrato che il 40 % dei partecipanti che avevano consumato mezzo avocado fresco a pranzo al giorno non avevano avvertito il desiderio di mangiare nelle 3 ore successive al pasto (il 28 % addirittura per le successive 5 ore)

È ricco di Potassio e Magnesio, sali minerali che aiutano a controllare la pressione, e di Vitamina K, che aiuta a regolare il metabolismo degli zuccheri e l’insulino-resistenza.

L’avocado ha infine un elevato contenuto di acido folico e quindi è adatto anche per le donne incinte poichè questo nutriente è essenziale per il corretto sviluppo del feto.

Attenzione però

Pur avendo un ottimo valore nutritivo l’Avocado rimane comunque un alimento molto calorico (1 frutto può apportare 400 – 500 Kcal) per cui l’importante è non esagerare e consumarne piccole porzioni (circa 70 gr. al giorno) in modo regolare e costante.  

L’avocado può essere consumato come frutto ma anche per preparare salse (la famosa salsa guacamole), frullati e in piatti freddi come insalate di mare di pollo.  

 

Laureata in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Genova, opera come Biologa Nutrizionista presso il suo Studio di Genova Nervi, in via G.Pescetto 5R e presso lo studio medico Giacometti a Genova San Fruttuoso, via Giacometti 38R

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+